giovedì 14 dicembre 2017

LE DIFFICOLTÀ DELLA VITA


Le difficoltà della vita: Piergiorgio Carlini

C’è chi sogna una bella casa con giardino dai colori pastello, una vita appagante, serena, tranquilla. 

Ma è davvero questo ciò che cerchiamo? 

C’è chi vive per ottant’anni un esistenza piacevole e tranquilla fino a quando non muore, in pace e serenità. 

Apparentemente sembra la vita ideale Ma è davvero questa lo scopo della sua vita? 


Nella sua vita non ha mai avuto una reale crescita interiore. 

A ottant’anni era la stessa persona di quando ne aveva trenta. 

Nessuna evoluzione, nessuna crescita spirituale. 

Alcune persone vivono ottant’anni come se fosse un giorno solo, altri un giorno come se fossero ottant’anni. 

La casetta, il giardino, il pensionamento anticipato, lo stile di vita semplice, tutto questo porta all’autocompiacimento arbitrario e acritico. 

Nel nostro cuore si instillerà un senso di compiacimento che ci farà sentire soddisfatti di noi stessi, allo scopo di non farci evolvere spiritualmente. 

E così ci rendiamo conto troppo tardi di non aver dato un senso alla nostra vita. 

E solo alla fine, forse troppo tardi, ci accorgiamo di aver avuto un'esistenza vuota.

Provate, osate, sbagliate, vergognatevi, abbiate paura: le emozioni sono il succo necessario per far sì che la vita non passi inosservata e che alla fine, quando si tratterà di tirare le somme, non potremmo dire di non aver realmente vissuto.